martedì 2 febbraio 2016

Methi o Fieno Greco


Salve , il methi o fieno greco penso sia il più difficile da preparare tra le "erbette di janas" , richiede tempo ed attenzione, nonché occhio per le dosi , ma sbagliando si impara, quindi non arrendetevi dopo svariati tentativi errati. Spero vi sia utile la mia esperienza e che vi venga perfetto al primo tentativo. Fatemi sapere la vostra esperienza . Buona lettura, se avete suggerimenti o migliorie sapete che sono ben accetti.







Colore : Giallo/Verde

Odore : Forte ma con l' "IDRATAZIONE" perde tutto il suo odore fortunatamente.

Azione Capelli : Volumizzante , Idratante , emolliente/lenitivo , anticaduta  e stimola la crescita dei capelli . Rende i capelli morbidi e setosi.
Tempi di posa: minimo 3 ore
Azione Pelle : Elasticizzante , nutriente e tonificante, usata soprattutto per pelli seborroiche.
Tempi di posa: 15 minuti


Utilizzo singolo : 



Per preparare il methi dovete armarvi di tempo e pazienza, vi spiegherò il procedimento che adotto io, ma ci sono anche delle varianti . 
- 24 ore prima di fare l'impacco mettete un cucchiaio di Methi in una ciotola di silicone/plastica/vetro/legno



 e pian piano aggiungo un pentolino di acqua bollente*




e mescolo energicamente con un cucchiaio di legno/plastica/silicone,

copro la ciotola con la pellicola e lascio che il fieno greco assorbe tutta l'acqua per 12 ore.




-Scadute le 12 ore mescolo e aggiungo un altro pentolino di acqua, richiudo con la pellicola 




 e dopo altre 12 ore mescolo e la consistenza sarà tipo quella di uno yogurt. Notate quanto è cresciuto un cucchiaio di Methi in sole 24 ore?




- Mettere sui capelli/pelle e lasciarlo in posa secondo i tempi indicati sopra. 

*non posso dirvi quanta acqua ci vuole perchè dovrete farlo ad occhio, però sappiate che più acqua assorbe il methi più ne rilascerà ai vostri capelli, ma attenti perchè se esagerate vi ritroverete con un impacco liquidissimo da buttare, se non lo idratate abbastanza assorbirà l'acqua dai vostri capelli rendendoli secchi.

Capelli bagnati o asciutti?
-Se avete il cuoio capelluto secco potete evitare di fare lo shampoo ed utilizzare direttamente la "pappetta" sui capelli asciutti, perchè il methi ha anche un'azione lavante, al massimo dopo il tempo di posa e dopo il risciacquo potete usare un balsamo;
-Se avete il cuoio capelluto grasso vi conviene fare prima lo shampoo e poi mettere la "pappetta" in posa sui capelli umidi,  dopo le 3 ore (o più)  risciacquare solo con acqua e poi è possibile usare un balsamo;

Conservazione: può essere congelato;

Impacchi :
(saranno aggiunti non appena pubblicherò i post in cui vengono descritti)

Esperienza: Per capire come si prepara ho fatto ben tre tentativi, il primo sbagliai perchè seguii le indicazioni date sulla confezione, e i tempi di idratazione erano minimi. Il secondo tentativo fallì anche se seguii i tempi giusti, ma aggiunsi troppa acqua e quindi provai ad aggiungere le altre erbette ma mi seccò comunque i capelli, molto probabilmente perchè l'acqua presente in più non era calda, altrimenti si possono aggiungere le altre erbette dopo le 24 ore, aggiungendo acqua bollente e lasciando riposare per mezz'ora il composto. La terza volta venne tutto perfetto, tempi di idratazione e quantitativo di acqua, già durante la stesura della "pappetta" sentivo il volume dei miei capelli aumentare, durante il risciacquo li sentivo morbidissimi , voluminosi,forti . Prima di asciugarli però devo utilizzare un balsamo perchè si creano dei nodi, dopo il balsamo un bel risciacquo acido** e dopo l'asciugatura mi sono ritrovata con del capelli bellissimi, la prima cosa che ho riscontrato immediatamente è l'aumento di volume e la sensazione di un capello ben idratato. Per quanto riguarda la stimolazione della crescita di nuovi capelli è difficile da dire, anche se quando faccio la  coda noto che sono sbucati nuovi capelli (corti,ovviamente). Ho notato un miglioramento anche per quanto riguarda la caduta, e l'azione lenitiva .Se avete dubbi o domande non esitate a commentare o inviarmi un messaggio privato, trovate la mia mail nella sezione dei Contatti.

**Il risciacquo acido consiste nel fare l'ultimo risciacquo con 1 litro di acqua + 1 cucchiaio di limone , oppure un litro di acqua + 1 cucchiaio di aceto (preferibilmente quello di mele perchè è più delicato) , l'acqua deve essere il più fredda possibile, in questo modo eliminerete la durezza delle nostre acque domestiche, cioè eliminerete il calcare (soprattutto per chi vive in città è un toccasana quest'ultimo accorgimento). Se desiderate approfondire questo argomento, come al solito, basta chiedere.

Avvertenze: 
- mai fare lo shampoo dopo l'impacco, perchè il methi chiude le squame del capello, invece lo shampoo le apre;
-può essere messo sia sul cuoio capelluto che sulle lunghezze;
- possono essere aggiunte altre "erbette" , non l'indigo;
-l'idratazione del fieno greco può essere fatta per più giorni;

2 commenti:

  1. E' da provare sicuramente ^_^
    Sono diventata una tua lettrice fissa ^_^ Se ti va passa dal mio blog. Ti aspetto Baci!! :*

    Un Angolo Di Gioia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee :D proprio adesso ti ho aggiunta, prima di leggere i commenti, e ho già visto alcuni post :P

      Elimina